Cooperazione Internazionale - Youth for Peace

Seminar Making Europe Work 4Tokom vikenda od 22.06. do 24.06. 2018. godine održan je Network Seminar u okviru projekta „Making Europe Work“ – Građanska akademija za mlade diseminatore iz Francuske, Njemačke i Zapadnog Balkana u hotelu Astra Garni u Sarajevu. Projekat se implementira od 2016. godine, a u svoju završnu fazu ulazi iduće 2019. godine.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Encounter Europe 2

Youth for Peace è stata onorato di partecipare all'accademia Europea estiva, che è stata organizzata da "European Academy Otzenhausen", "Asko Europa Foundation" e da "Konrad Adenauer Foundation"; si è svolta a Otzenhausen in Germania dal primo al nove maggio 2016. I temi principali affrontati si riassumono nel titolo di questo evento "Incontrando l'Europa - Sfide odierne per una Integrazione Europea - partecipazione civica e buone pratiche. 35 partecipanti dal sud-est dell'Europa sono arrivati partecipando attivamente all'attività, portando con loro, dai rispettivi paesi, la loro prospettiva. Tutti i partecipanti vengono da diverse esperienze nel settore civico e politico.

Dal primo maggio fino all'otto, due membri di Youth for Peace, Anela Zorlak e Emina Frjak, hanno partecipato al seminario "Making Europe Work" all'accademia europea di Otzenhausen in Germania, insieme con altri giovani dai Balcani Occidentali, dalla Francia e dalla Germania. Gli argomenti dei seminari erano incentranti sul superamento del passato e sulla creazione di un miglior futuro. Durante il lungo programma di sette giorni, i giovani hanno affrontato problemi e tematiche rilevanti nei loro paesi di appartenenza, quindi alla fine del seminario hanno proposto il loro progetto, su cui lavoreranno come un team internazionale. Hanno, oltre ad alcune letture teoretiche, svolto alcuni esercizi interattivi, lo scopo del seminario era quello di sviluppare la comunicazione efficace, portare la propria attitudine, nel rispetto delle differenze e degli altri in generale. Oltre a questo, i giovani hanno voluto aggiungere un altro obiettivo: con l'unione delle forze e la loro conoscenza cercare di costruire una nuova Europa che inizi a lavorare come vogliono. Tutti i partecipanti hanno avuto occasione e modo di parlare dei temi che volevano, ma anche di tematiche più dure, più complicate, più sensibili, e in un ambiente sicuro hanno potuto discutere in modo appropriato, usando una comunicazione assertiva e rispettando gli altri partecipanti, del loro disappunto riguardo i loro colleghi.


making europe work 1making europe work 2